marchio PROGEIN
 
Prova a lavorare con noi!
Partners:
barricate
Ponteggi QS vendita online
 
Formazione sui ponteggi
  Progettazione ponteggi
    Vendita ponteggi
      Innovazione
Home:
:
Prodotti:
:
Eventi:
:
Downloads:
:
Links:
:
L'esperto risponde:
:
Richiesta info:
:
Dove siamo:
:
Accesso clienti

 

I cambiamenti introdotti dal DLgs 81/2008

Il DLgs 81/2008 ha ribadito la necessità di un percorso formativo obbligatorio per coloro che si occupano di montaggio e smontaggio di ponteggi.
I montatori operano in condizioni difficili, essendo per primi esposti al rischio di caduta dall'alto durante la realizzazione di un ponteggio che servirà per evitare ai futuri utilizzatori di essere esposti allo stesso rischio durante le lavorazioni sull'edificio. immagine corso telai Per questo è necessario che siano adeguatamente formati non solo alle tecniche standard di montaggio dei ponteggi ma anche all'uso dei dispositivi anticaduta che spesso sono necessari durante le operazioni di montaggio e smontaggio.
Per dispositivi anticaduta si intendono i dispositivi di protezione individuale (DPI) salvavita, definiti di terza categoria dal D.Lgs n. 475 del 4 dicembre 1992.
Per i preposti il compito è ancora più difficile poiché, oltre a dover padroneggiare le tecniche di montaggio e l'uso dei DPI di terza categoria, devono saper leggere il disegno esecutivo e il PIMUS del ponteggio da realizzare, spiegare agli altri componenti della squadra le istruzioni in esso contenute, organizzare le operazioni di montaggio e smontaggio e gestire le eventuali emergenze.
 

I contenuti dei corsi di formazione per montaggio e smontaggio di ponteggi

L'allegato XXI del Dlgs 81/2008 dispone che gli addetti e i preposti che intendano ottenere l'attestato abilitativo debbano ricevere una formazione teorica con verifica dell'apprendimento di almeno 14 ore su normative, lettura del PIMUS, lettura del disegno esecutivo, uso dei DPI, realizzazione degli ancoraggi ed esecuzione delle verifiche pre-impianto, di fine montaggio e periodiche, e una formazione pratica, sempre con verifica dell'apprendimento, di almeno 14 ore su montaggio e smontaggio di ponteggi a tubi e giunti, a telai prefabbricati e multidirezionale, e su gestione dell'emergenza e salvataggio.
 

Quali sono le scadenze

Ormai dal 15 maggio 2008 chi non è in possesso dell'attestato abilitativo non puó montare, smontare e/o trasformare i ponteggi.
La formazione deve essere ripetuta ogni quattro anni, a partire dalla data di frequenza del primo corso, con un modulo di aggiornamento che ha una durata minima di 4 ore di cui 3 di contenuti tecnico pratici.
Con l'entrata in vigore del Dlgs 81/2008, le circolari n. 30/2006 e n. 3/2008 emanate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in cui si rimandava la scadenza per il conseguimento obbligatorio dell'attestato, sono decadute.
 

Dove frequentare i corsi per ponteggiatori

Ai sensi dell'allegato XXI del Dlgs 81/2008 tutti coloro che fanno parte di una squadra di montaggio e smontaggio ponteggi devono essere in possesso dell'attestato abilitativo che deve essere rilasciato dalle Regioni e Province Autonome competenti per territorio. immagine corso gt La formazione finalizzata all'ottenimento dell'attestato puó essere svolta dai seguenti soggetti:
  • Regioni e Provincie Autonome
  • Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali
  • ISPESL
  • Associazioni sindacali
  • Organismi paritetici
  • Scuole Edili
  • Agenzie formative accreditate dalla Regione

Attualmente collaboriamo con alcuni di questi enti. Contattateci per avere consigli sulle migliori scelte da operare.

← Precedente                 Torna a inizio pagina                 Successiva →

Data ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2016